Leonardo La Barbera nasce a Termini Imerese (pa) nel 1952.
Negli anni '70 emigra in Germania ed inizia a lavorare presso la vetreria d'arte di Karl Isele.
La bottega è frequentata da artisti come Emil Wachter, Hans Stocker, Hans Studer, Ranier Dorwarth, Hanz Guenter Fanlooch e Jurgen Brodwolf, per le realizzazione dei loro bozzetti e cartoni in vetrate artistiche.
Il contatto con questi artisti spinge Leonardo La Barbera a seguire con profitto, il corso libero di disegno, tenuto all'università di Freiburg da Hans Peter Stosinger.
Nel '74 aderisce al movimento d' arte di Freiburg diventando socio della galleria Die Schwarzekloster, dove conosce artisti come Mario Ceroli, Josef Beuys, Manfred Bluth e Peter Dreher.
Negli anni a seguire La Barbera lavora ricercando nei suoi pastelli, acquarelli, e disegni, una propria identità.
E la trova elaborando gli insegnamenti del maestro Stosinger.
L' artista nei suoi paesaggi immaginari opere che scaturiscono dall'inconscio, evidenzia lo studio della linea, che trasforma in linee irregolari come ha appreso dal suo maestro.
In una linea c'è la vita, l'universo.
In queste immensità di linee l'artista vede l'umanità, e ogni singola linea simboleggia un essere, una persona, e cosi, in ogni opera, secondo lo stato d'animo, c'è dentro un mondo: "il mondo che lo circonda, il suo mondo".
Parallelamente all'attività pittorica non tralascia quella della vetreria d'arte.
Nella sua bottega siciliana esegue accuratissimi lavori di vetrate istoriate, cotte a piccolo fuoco e legate nella tecnica tiffany; ma anche vetrate a Dalles, Liberty, specchiere e vetrate incise e dipinte, lampade Tiffany , vetrate e oggettistica in vetrofusione.
La sua grande capacità tecnica lo ha anche portato ad eseguire riparazioni o restauri di vetrate antiche.
Nella bottega crea grandi opere che saranno collocate nelle chiese e in case private di: Hong Kong, Osaka, Malmoe [Svezia], Parigi, Ismani [Tanzania], Milano, Torino, Roma, Palermo e in tutta la Sicilia.
Ha partecipato a numerose mostre artigianali ottenendo consensi e premi e le sue opere artistiche si trovano presso collezioni private di musei e pinacoteche in Italia, Germania, Francia e Australia.